Farmaci per emorroidi

Login Registrati
Loading

Farmaci per emorroidi

Farmaci per emorroidi
Vari sono i fattori annoverati tra quelli che contribuiscono all’insorgenza delle emorroidi e che in particolare contribuiscono all’aggravamento di una patologia in atto. Non sono state individuate cause precise ed esclusive in grado singolarmente di determinare l’evento. Avendo rilevato che il fenomeno spesso coinvolge più soggetto appartenenti allo stesso nucleo familiare, il fattore ereditario è stato moderatamente annoverato tra i fattori probabili. Sollevare oggetti pesanti, restare per molto tempo seduti o in piedi, sedersi su oggetti particolarmente caldi, fare poco sport, fumare, non assecondare con tempestività lo stimolo di defecazione, restare a lungo seduto sul bidè, il non osservare una dieta ricca di fibre, il non bere almeno 1,5 litri di acqua al giorno, la stitichezza, ecc. sono tutte cause che contribuiscono a far insorgere il problema e se già in atto ad acuirlo. E’ chiaro che nessuno in assenza della patologia , a solo scopo precauzionale, rimuove dalle sue abitudini alimentari e comportamentali tutti quelle cose individuate quali fattori che possono contribuire a far insorgere le emorroidi. Solo la effettiva presenza della patologia induce all’ osservanza di regole alimentari e comportamentali. Quando ci troviamo in presenza di questa patologia il cambiamento dello stile di vita (anche solamente durante i periodi di “crisi”) sia alimentari che comportamentali viene coadiuvato dal ricorso a trattamenti farmacologici. Si ricorre all’uso di creme a basa di cortisone e anestetici, questi ultimi per alleviare il dolore. Le confezioni di creme che si trovano in commercio sono sempre dotate di un’appendice (prolunga da applicare dopo aver tolto il tappo) che presenta forellini lungo tutta la superficie, da utilizzare per le emorroidi “interne” ed un ditale di gomme per emorroidi “esterne”. In genere le emorroidi si presentano prima internamente all’ano; in caso di peggioramento cominciano ad uscire dall’ano durante la defecazione per rientrare spontaneamente dopo l’atto; con l’eventuale ulteriore peggioramento le emorroidi dopo la defecazione non rientrano spontaneamente ma abbisognano di essere reinserite nella loro sede”manualmente”; a seguito di un eventuale ulteriore peggioramento le emorroidi una volte uscite dalla loro sede durante la defecazione, non rientrano più anche se aiutate manualmente. Purtroppo, se il trattamento farmacologico, affiancato da una sana alimentazione e dalla osservanza di rigide regole comportamentali, non dovesse dare per più volte un buon risultato necessita ricorrere al trattamento chirurgico. Approfondimenti su: Farmaci per emorroidi in trattamenti emorroidi.




Esprimi un giudizio


Media Voti:2.0577 su 5


Numero di voti: 104

Commenti ed opinioni su Farmaci per emorroidi

Argomenti Emorroidi